Postumi congressuali

Come vi accennavo, il programma del recente congresso della European Chemoreception Research Organization (ECRO) era davvero ricco, e soprattutto di qualità. Quest’anno buona parte degli interventi e dei poster riguardava la fisiologia dell’olfatto, gli studi di genetica e biologia molecolare per capire in base a cosa il gene per un determinato recettore olfattivo viene espresso, studi sul gusto e, in particolare, sui recettori per il salato. Questo in linea davvero molto generale, la maggior parte delle ricerche presentate era di ricerca di base, anche perché è davvero molto quello che ancora non si sa della fisiologia e della genetica dell’olfatto. Considerando la mole di dati e informazioni, ho pensato di fare una piccola selezione proponendovi nei prossimi post, più o meno uno studio per argomento: olfatto, feromoni, gusto. Intanto, come riscaldamento, vi lascio un video della TEDx conference sui sensi che si è tenuta prima dell’apertura del congresso. Donald Wilson, professore alla Child and Adolescent Psychiatry New York University School of Medicine, studia da anni in che modo il cervello memorizza e discrimina gli odori e ne parla in Learning to smell:

Ecro 2013 per chi non c’era

Sto finendo di riorganizzare idee e materiali raccolti all’Ecro meeting e devo dire che quest’anno la qualità degli interventi era ottima (e pure birra e cioccolatini eran mica male…): soprattutto ricerca di base, ché se non capisci prima come funziona una cosa è difficile riuscire poi a metterla a posto, relatori pazzeschi e buoni poster. Ma vi darò un resoconto più dettagliato, intanto vi lascio un assaggio 😉

 

 

Un meeting sull’olfatto, una TEDx sui sensi e molto altro…

ecro2013

Ci stiamo preparando e siamo ormai quasi pronti all’evento mondano dell’anno per i ricercatori che studiano i sensi chimici: tra due settimane inizierà il meeting del European Chemoreception Research Organization (ECRO) e si svolgerà a Leuven, in Belgio, dal 26 al 29 agosto.
Cosa succederà in questi giorni? I congressi rappresentano uno dei principali luoghi di incontro e discussione tra scienziati intorno ad argomenti di interesse generalmente comune, in questo caso appunto i sensi chimici. Sarà cioè un’occasione di reciproco aggiornamento sulle ricerche attualmente in corso sulla anatomia, la fisiologia e la genetica di gusto e olfatto, dagli animali all’uomo, insetti compresi e, soprattutto, sarà il momento per i ricercatori di mettere in discussione le proprie tesi e i propri risultati, esponendoli con poster e conferenze ai colleghi. Ricerca di base principalmente, ma anche clinica e nuove tecnologie. Qualche anticipazione? Il meeting sarà ovviamente aperto dalla plenary lecture del premio Nobel Linda Buck, mentre il resto del convegno sarà ravvivato da speciali degustazioni di… birra belga naturalmente 😀
II programma dettagliato è quasi pronto mentre i biglietti per la collaterale TEDx conference organizzata in occasione del meeting sono già tutti esauriti. Nella giornata inaugurale del congresso ci sarà infatti un’edizione TEDx speciale dedicata ai sensi, e in particolare all’olfatto, con cinque speakers strepitosi. Tra questi Stuart Firestein, autore tra l’altro di Ignorance appena tradotto anche in italiano, Leslie Vossal, di cui vi avevo parlato recentemente a proposito di come le zanzare riconoscono l’odore dell’uomo, e Tristram Wyatt esperto di feromoni…

Insomma di cose ce ne sono tante, vedrò di tenervi aggiornati tra una birra e un caffè per star sveglia 😉

L’invisibile linguaggio dell’olfatto

TAASTESCIENCEFINAL2752-232x232Via World Science Festival

Si è appena aperta l’edizione 2013 del World Science Festival. È un evento che si svolge a New York ogni anno con l’intento di avvicinare il pubblico alla scienza, gli incontri coprono sempre gli argomenti più attuali e dibattuti e sono di altissimo livello. Inoltre per chi è lontano sul sito sono disponibili un sacco di video interessanti e lo streaming di numerosi interventi. Proprio oggi si sta svolgendo la sessione The taste of science dove importanti ricercatori specializzati nello studio dei sensi chimici parlano di gusto e dei suoi risvolti culinari.

Io intanto vi lascio con il video di un’edizione precedente in cui si parla naturalmente di olfatto. Enjoy!

Vagabonding olfattivo

esposizioni-ficcanaso-in-borgo

Finalmente una bella mostra sull’olfatto: “Ficcanaso in borgo” è un’esposizione interattiva di puzze e odori aperta dal 21 marzo al 13 maggio 2013 ad Ascona presso Casa Serodine:

“Ficcanaso” è un viaggio fra più di 100 diversi odori che accompagna i visitatori alla scoperta di uno dei sensi meno conosciuti ma tra i più affascinanti: dalla fisiologia dell’olfatto alla chimica degli odori, dalle fragranze di piante e animali, fino ai profumi, il naso dei visitatori è messo alla prova, deliziato ma a volte anche turbato da insolite fragranze! È possibile giocare con le puzze più disgustose, magari apprezzandone per una volta l’utilità, deliziarsi con profumi di fiori facendo riemergere ricordi e vissuti, sperimentare come si creano i profumi e accorgersi degli odori del nostro corpo, per coglierne l’unicità. Seguendo la scia di profumi di animali e piante provenienti da tutto il mondo, fra essenze, puzze nauseabonde e raffinati profumi, “Ficcanaso” accompagna i visitatori, in punta di naso, fra giochi e curiosità alla scoperta di qualcosa in più su di sé, sul mondo e sul nostro cervello.

Purtroppo non so se riuscirò a visitarla, ma se ci andate fatemelo sapere 🙂

Inoltre per chi volesse cimentarsi nelle composizioni olfattive a Genova sono ancora in corso gli Atelier tenuti da Caterina Roncati e Marika Vecchiattini:

A4_atelier_orange

Segnatevi infine sul calendario le date dal 21 al 26 maggio 2013 perché a Bologna ci sarà lo Smell Festival, tema di quest’anno l’effimero. Il festival proporrà numerosi incontri e laboratori per mettere alla prova il proprio naso e deliziarsi con profumi e aromi. Edificante.